La Bioenergetica è una tecnica psicocorporea che utilizza modalità respiratorie, specifici esercizi fisici, posizioni e contatti corporei, associati a un’analisi psicologica e caratteriale del soggetto. La Bioenergetica consente l’integrazione tra corpo e mente, aiutando il soggetto a sciogliere i blocchi energetici e i meccanismi difensivi creatisi a livello fisico e psico-emotivo.

Secondo il suo fondatore, Alexander Lowen, una delle tesi fondamentali della Bioenergetica è che il corpo e la mente funzionalmente sono la stessa cosa: quello che succede nella mente riflette quello che succede nel corpo e viceversa. I processi energetici del corpo sono in relazione con lo stato di vitalità del corpo. La quantità di energia di cui si dispone e l’uso che se ne fa determinano il modo in cui si risponde alle situazioni della vita. Ovviamente, le si affronta con più efficacia se si dispone di più energia da tradurre liberamente nel movimento e nell’espressione.

La rigidità o la tensione cronica diminuiscono la vitalità e abbassano l’energia.
Ogni ‘stress’ produce uno stato di tensione nel corpo. Normalmente la tensione scompare quando lo ‘stress’ è eliminato. Le tensioni croniche, tuttavia, persistono anche dopo la scomparsa dello ‘stress’ che le ha provocate come atteggiamento corporeo o assetto muscolare inconsci. La corazza muscolare, con le sue rigidità, blocca il libero flusso dell’energia. Simili tensioni muscolari croniche disturbano la salute emotiva abbassando l’energia di un individuo. Diventa necessario dunque alleggerire questa tensione cronica, se si vuole che la persona riacquisti piena vitalità e benessere emotivo.

Il Massaggio Bioenergetico contribuisce a rilassare, a sciogliere tensioni muscolari, a migliorare i rapporti umani e a conoscere meglio sé stessi.
È in grado di generare effetti di ordine biologico, emotivo, energetico, relazionale ed immaginativo.
Attraverso il corpo entriamo nel mondo e lo percepiamo, attraverso il corpo comunichiamo chi siamo, i nostri desideri e nostri bisogni, le nostre paure e le nostre barriere.

Non esistono parole più chiare del linguaggio del corpo,

una volta che si è imparato a leggerlo.

(Alexander Lowen)

Il corpo trattiene la memoria del nostro cammino esistenziale. Ridare al corpo l’attenzione dovuta e agire su di esso permette di riacquistare benessere anche sul piano psichico. Progressivamente si lasciano andare sullo sfondo i pensieri, mentre ci si orienta sul corpo e sulle sensazioni di calma e di pace che si generano quando ci si libera dai pregiudizi, dai sentimenti e dalle emozioni disfunzionali.

Non esiste un massaggio standard che si adatti a tutti, l’operatore deve essere ben cosciente che si trova davanti ad un individuo unico, che ha bisogno di interventi mirati e soggettivi, il Massaggio Bioenergetico è sempre personalizzato.

Il massaggio è una trasmissione di energia, è una sollecitazione del metabolismo,

è recupero fisico e psichico, è trasmissione di emozioni superficiali e profonde,

è sensazione di benessere, è certezza di portare aiuto.

(Annica Cerino)

Ricevere un Massaggio Bioenergetico vuole dire concedersi di fermarsi, ritagliare per noi stesse un momento per ritemprarsi, riprendere il giusto ritmo delle cose e prendersi cura di sé.