La Riflessologia Plantare è una antica pratica che permette di comprendere in quale organo o apparato sia presente una disarmonia energetica.

Lavorando sul corpo fisico, il massaggio agisce anche sul piano emozionale: il sintomo, effetto della disarmonia, scomparirà grazie all’elaborazione della emozione bloccata che lo sosteneva. La Riflessologia Plantare è una tecnica di facile esecuzione che si può applicare molto bene anche in famiglia e nell’auto-trattamento, come terapia e prevenzione.

“Dove c’è un’alterazione nel fisico, c’è un problema emotivo non risolto” – (Mariella Pocek, esperta di riflessologia plantare e membro di Aicto, associazione internazionale di clinica e terapia olistica)

Non solo il massaggio plantare stimola la produzione di endorfine e di altri neurotrasmettitori che possono promuovere l’autoguarigione, ma attraverso la stimolazione dei punti dolenti è possibile rilasciare la tensione legata ai conflitti emotivi.

“Se dai nutrimento alle radici il tuo albero crescerà forte e rigoglioso.” – (Filosofia Zen)

I trattamenti di Riflessologia:  allentano le tensioni fisiche, migliorano la circolazione sanguigna e linfatica, stimolano e riequilibrano la digestione, eliminano le tossine accumulate, aumentano il vigore fisico ed energetico, rilassano il sistema nervoso, rafforzano il sistema immunitario migliorano la vitalità e la salute.

A tutto questo io aggiungo un approccio di tipo Psicosomatico – Emozionale che attiva in modo dolce e progressivo le sfere profonde della mente e sblocca l’energia stagnante trasformandola in un flusso di coscienza benefico. Durante il lavoro fatto “insieme al riflessologo” la persona attiva il processo di auto-guarigione entrando in contatto intimo con la sua essenza originaria. Sottolineo la parola “insieme” poiché la riuscita della terapia è dovuta in gran parte al desiderio che ha la persona di sentirsi nuovamente bene, alla sua apertura al cambiamento e al suo amore per la vita.

Il sintomo è un campanello di allarme che testimonia una disarmonia più sottile ed è quindi inutile cercare solo di sospendere quel sintomo; è invece importante cercare di capire da dove partire per ritrovare quello stato di equilibrio che porta alla salute, ripercorrendo all’inverso il processo che ha portato a quella situazione, senza inibire inutilmente i meccanismi di autodifesa del corpo.

E’ caratteristica fondamentale dei sistemi riflessologici far leva sulle manifestazioni periferiche per capire la situazione interna.

“Nell’uomo ciò che è dentro si vede fuori, guardare l’esterno per cogliere dentro. La parte riflette il tutto.” (Zhen Jin Da Cheng – grande maestro dell’Agopuntura)

La Riflessologia non fa niente più che stimolare il corpo affinché esso stesso possa gestirsi il recupero, che sarà progressivo e determinato dai tempi e dalle possibilità del corpo stesso. Dinamizzando il corpo la causa viene “metabolizzata” più in fretta e i meccanismi di autoriparazione del corpo agiscano più velocemente.

Il piede è una fonte inesauribile di notizie che consentono a chi pratica la Riflessologia di conoscere in un modo più approfondito la persona che ha davanti, indipendentemente da quanto e come la persona può riferire a parole.

“Noi siamo nei nostri piedi e nei piedi si vede ciò che siamo” – Avi Grinberg

“Dolori, preoccupazioni, coraggio, paure creano particolari stati d’animo per cui la persona acquisisce un determinato modo di camminare e di stare in piedi, di conseguenza il piede subisce continue modificazioni in base ai vissuti soggettivi” – Avi Grinberg

Se i piedi sono lo specchio del nostro organismo e se riflettono interamente il nostro corpo, è logico che possono rispecchiare anche la parte emozionale rivelando i traumi, il carattere e il modo di essere di una persona.

La Riflessologia Plantare Emozionale può aiutare ad equilibrare la nostra vita . Per mantenersi in buona salute occorre trovare, ognuno per sé, un sistema di vita sano ed equilibrato. L’obiettivo di ogni essere umano è quello di “ricevere e promuovere la vita”… e vita vuol dire salute ed uno stato di equilibrio fisico e psichico.

Perchè Emozionale